Connessione tra le aree costiere di Porto Vecchio e Porto Nuovo a Trieste

La “cabinovia metropolitana Trieste-Porto Vecchio-Carso”, un progetto in grado di collegare le aree costiere del centro storico con l’entroterra triestino.

Un’idea esistente da diversi anni e che non è mai riuscita a giungere a compimento, ma che oggi cerca una direzione ottimale con un percorso che vuol essere il migliore possibile: si partirebbe con la Cabinovia da Opicina per giungere alla prima intermedia in prossimità del parcheggio di Bovedo (Barcola) passando poi per Porto Vecchio e raggiungendo infine la destinazione, ovvero il centro di Trieste, in zona Molo Quarto.
Un impianto a fune per togliere il maggior numero possibile di autoveicoli dalla strada, ridurre i tempi di percorrenza, garantire il confort di viaggio e rispondere sia al traffico turistico sia a quello locale.

Motivazioni del Premio

Per un concetto altamente innovativo di mobilità sostenibile che sfrutta lo spazio superiore libero della città e risolve in un colpo solo i problemi di accesso al centro e di collegamento con l’interno lungo uno dei principali e più trafficati assi di penetrazione cittadini, grazie pure alla perfetta integrazione con parcheggi di scambio e stazioni di bike sharing.

Per la soluzione relativa alla valorizzazione del paesaggio urbano storico, con il passaggio sull’area del Porto Vecchio, che rivela la grande vocazione turistica dell’opera, offrendo ai suoi utenti scenari inconsueti e viste dall’alto mozzafiato.

VISITA IL SITO DEL COMUNE DI TRIESTE